STOP TTIP CALABRIA

ASSEMBLEA STOP TTIP COSENZA

Lascia un commento

Sulla base di quanto indicato nella mail di convocazione della riunione, tenutasi nei locali gentilmente messi a disposizione dallo Spa-Arrow di Rende (CS), l’incontro ha avuto come scopo: l’individuazione di una data utile per un’assemblea Stop-TTIP da svolgersi presso l’Università della Calabria; la scelta partecipata delle attività di coordinamento in vista di tale data; la condivisione delle diverse proposte riguardo il tipo di iniziativa che si vuole mettere in piedi; infine, un rilancio della pubblicizzazione della campagna sul territorio attraverso l’elaborazione di nuovo materiale informativo, che miri a una semplificazione del messaggio da veicolare a livello di massa, puntando possibilmente a una resa più accattivante degli slogan e della veste grafica in uso.
Accogliendo la proposta di Laura, si è scelto di esprimersi a turno, seguendo la disposizione in sala, su quelli che, dopo la breve introduzione di Danilo, sono risultati essere i punti dirimenti su cui avanzare delle proposte: l’opportunità di svolgere l’assemblea in una data precedente o successiva alla tornata referendaria del 17 aprile; la concessione di uno specifico spazio di intervento durante l’assemblea al Comitato No-Triv; la partecipazione di un esponente del Coordinamento Nazionale Stop-TTIP Italia; l’eventuale coinvolgimento di docenti dell’Unical sensibili al tema per la promozione della suddetta assemblea.
Visto il carattere puramente informativo di questa nota (che non vuole essere né sostituire un verbale), e vista la convergenza delle proposte avanzate da più membri dell’assemblea, si procederà a una sintesi della discussione, di cui si evidenzieranno, punto per punto, gli esiti e gli aspetti maggiormente dibattuti.
Il Coordinamento Stop-TTIP Calabria, in linea con quanto proposto e praticato a livello nazionale, ha aderito alla Campagna No-Triv, per la promozione del “Sì” al referendum del 17 Aprile. In linea generale, i componenti del Coordinamento calabrese si riconoscono su tale posizione, pur constatando e rispettando la lettura scettica – non disfattista – da parte di alcuni membri relativamente al quadro e al percorso politico all’interno del quale la campagna si inserisce. Proprio l’imminenza del voto e la pregnanza  dell’argomento oggetto di consultazione rispetto alla Campagna Stop-TTIP (vedi nota al seguente link: http://stop-ttip-italia.net/2016/03/18/dossier-stop-ttip-no-triv-333/) hanno alimentato la discussione all’interno dell’assemblea che, se da una parte riconosceva necessario – quando non inevitabile – coniugare i temi nella campagna di massa, dall’altra nutriva la legittima preoccupazione che la loro sovrapposizione potesse far apparire gli stessi promotori come attivisti di un velleitario “fronte del no a tutto” (concedetemi la sintesi brutale), se non produrre confusione nel cittadino presumibilmente disorientato dall’oscuramento e dalla mistificazione mediatica in atto su entrambi i versanti.
A partire da tali perplessità si è sviluppato anche il confronto attorno alla data in cui indire l’assemblea all’Unical, rispetto alla quale ci si è espressi non tanto in termini di priorità di una battaglia rispetto all’altra, quanto in termini di reciproca utilità nella pubblicizzazione congiunta delle due campagne, nelle quali, in virtù della propria afferenza a determinate organizzazioni o del proprio specifico settore d’intervento sociale e politico, sono contemporaneamente coinvolti molti membri del nostro coordinamento. Al termine di un intenso e costruttivo dibattito, si è deciso unanimemente di subordinare la scelta della data alla disponibilità a venire in Calabria da parte di uno dei tre principali referenti del Coordinamento Nazionale Stop-TTIP: Marco Bersani, Monica Di Sisto ed Elena Mazzoni (in ordine di “gradimento” espresso da parte del coordinamento regionale).  Sono state comunque individuate due possibili date in cui indire l’assemblea, il 13 o il 20 aprile, specificando che, nel caso in cui vi fosse stata la disponibilità per il primo dei due giorni, si sarebbe necessariamente e favorevolmente concesso uno spazio a un referente del Coordinamento Calabrese No-Triv.
Sebbene non sia stato discusso in riunione, si indica quanto segue: a causa del loro coinvolgimento in conferenza stampa presso gli uffici romani del Parlamento Europeo in occasione della visita di una delegazione di parlamentari statunitensi contrari all’accordo, tutti e tre i membri del Coord. Naz. si trovano impossibilitati a venire in Calabria il 13 aprile; Monica Di Sisto ha comunque garantito la propria presenza per il 20. Come specificato in una precedente mail, l’idea di approfittare della sua presenza per un’altra iniziativa in giornata sul territorio regionale è sfumata per questioni di tempo e di specifici limiti calabresi in materia di trasporti.
In quanto all’eventuale coinvolgimento di docenti Unical, l’assemblea si è dichiarata sostanzialmente favorevole, non essendoci stati pareri contrari su tale punto. Il loro contributo si considera utile non soltanto in termini di ovvio arricchimento della discussione, bensì anche in funzione di un più largo coinvolgimento della comunità studentesca (naturalmente, non ricorrendo alla partecipazione coatta e al ricatto, ma piuttosto attraverso un lavoro di sensibilizzazione) e, non ultimo, per gli aspetti logistici. Su questo punto, Laura ha offerto la propria disponibilità per la richiesta di un’aula e della strumentazione necessaria (microfoni, proiettore, ecc.). Sulla scorta di recenti esperienze assembleari sul Campus e con piena consapevolezza del diffuso arretramento di coscienza e attenzione politica all’interno della comunità studentesca, la maggior parte dei partecipanti ha “bocciato” l’idea iniziale di richiedere l’Aula Magna o la Caldora, verosimilmente impossibili da riempire, optando piuttosto per una Consolidata o un’aula del tipo SSP1. A tal proposito si segnala anche l’intervento di Jessica, del CPOA Rialzo, che ha proposto di leggere l’esclusione dell’Aula Magna o della Caldora anche come espressione di un rifiuto politico nei confronti dell’istituzione universitaria così come attualmente concepita.
Si è altresì deciso di valutare l’opportunità di proiettare un video inerente al TTIP e ai suoi effetti, previo invio telematico dello stesso a tutti i membri del gruppo, i quali hanno già espresso in riunione la propria contrarietà rispetto a video più lunghi di 15-20 minuti e non in lingua italiana.
In quanto alle iniziative per promuovere l’assemblea del 20 aprile, si è deciso di procedere con delle attività sul Campus e non solo, lasciando libera iniziativa ad ogni membro e/o gruppo organizzato. Tra le varie proposte: volantinaggio (da intensificare nei giorni immediatamente precedenti all’assemblea), incontri, tweet bombing, nonché iniziative dall’impatto mediatico più eclatante, tese a suscitare curiosità e partecipazione.
Per quanto riguarda il materiale per la campagna, è stato chiesto di attivarsi singolarmente, elaborando e proponendo tramite mailing-list qualcosa di più snello in termini discorsivi e di più incisivo dal punto di vista grafico, al fine di rendere più accattivante e fruibile il messaggio a livello di massa. L’elaborazione è ancora in corso.
Dai diversi interventi è emersa, infine, la necessità di coinvolgere le realtà associative presenti sul territorio, in base ai relativi settori di intervento, e si è ribadita l’opportunità di sfruttare l’importante campagna Stop-TTIP in funzione riaggregante nel tessuto sociale, affinché la messa in rete dei soggetti impegnati su questo fronte possa trasformare il rifiuto dell’attuale sistema di sfruttamento politico-economico di cui il TTIP è espressione in un’alternativa che, attraverso pratiche di partecipazione diffusa, di lotta e di condivisione, riesca a stabilire il primato dell’uomo e dell’ambiente sul mercato, e del benessere collettivo sull’interesse privato.

Autore: Stop TTIP Calabria

Sito web del Coordinamento Calabrese Stop TTIP

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...